Da Parigi

Appuntamenti e notizie dalla capitale francese

Miserabili ma belli, Le Petit Marché, Passeggiata romantica, Turner et ses peintres

Foto Appuntamenti e notizie dalla capitale francese

 

Miserabili ma belli

Una delle commedie musicali più riuscite e più conosciute, che da decenni spopola a Londra e a New York, al Théâtre du Châtelet fino a luglio. Adattato nel 1980 da Alain Boublil e Claude-Michel Schönberg, il celebre romanzo di Victor Hugo rivive in un musical pluripremiato e dal successo straordinario, eseguito in 38 paesi e in 21 lingue, per un totale di 31 registrazioni audio. Di fatto questa commedia musicale, è di grande effetto, e combina in maniera sapiente ed equilibrata gli aspetti spettacolari con i momenti più lirici, il tutto senza snaturare il testo. Una geniale trovata del palco girevole fa sì che lo spettatore venga trasportato da una parte all'altra delle barricate e letteralmente risucchiato dalle appassionanti vicende di Jean Valjean, Marius, Cosette... Da non trascurare anche l'altissima qualità della composizione musicale, un vero must per tutti gli appassionati di musical. In questa sua nuova produzione lo spettacolo sarà in inglese con sottotitoli in francese.

www.chatelet-theatre.com


 

Le Petit Marché

Cucina classica ripensata in maniera creativa ma senza esagerare, questo bistrot ha già conquistato più di qualche parigino. In una zone turistiche è molto difficile mangiare decentemente a prezzi adeguati e, se si va a caso si hanno ottime possibilità di rimanere delusi. Conviene dunque informarsi prima. A due passi da places des Vosges (quartiere turistico-chic, dove i prezzi negli ultimi anni sono lievitati) cè un ristorante che si chiama Le Petit Marché e che propone un menù di ottima livello e rapporto qualità prezzo. Molti piatti di pesce dai sapori originali (tonno crudo al sesamo, salmone marinato, orata gratinata, spiedini di gamberi e coda di rospo) e specialità della cucina tradizionale francese riviste e rinnovate (fegato all'uvetta e prugne). Ottimi anche i dessert tra cui la torta al cioccolato con crema al pistacchio.

www.resto-de-paris.com


 

"Rose, c'est Paris" le foto di Bettina Rheims

La celebre fotografa francese mette in scena una Parigi dalle trame fantastiche con la complicità dello scrittore Serge Bramly. Quelle che Bettina Rheims presenta presso la galleria della Biblioteca Nazionale sono immagini strane, ricche di riferimenti non solo biografici e letterari ma anche storici (con particolare riferimento alla storia della fotografia e al Surrealismo). Le fotografie sono ambientate in siti misteriosi ed inattesi e popolate di personaggi fantastici che, nell'insieme, alludono ad una trama misteriosa. Una sorta di "Fantomas" femminile che ora appare, si nasconde e scompare, sembra una trasposizione della stessa Rheims, una sorta di ritratto immaginario. Altri personaggi, famosi o anonimi, contribuiscono ad animare una sorta di racconto fantastico intrigante e misterioso.

Fino al al 11/07/2010 www.bnf.fr


 

Passeggiata romantica e un museo gratis

Il Musée de la Vie Romantique e il quartiere ottocentesco della Nouvelle Athène, un giro artistico e romantico. In realtà la Vie Romantique cui si riferisce il nome del museo è quella dei personaggi legati all'omonimo movimento artistico e letterario degli inizi dell'Ottocento, ma poco importa, perchè l' Hôtel Scheffer-Renan, il bel palazzo che ospita il Musée de la vie romantique, e il quartiere della Nouvelle-Athènes ben si prestano anche ad una passeggiata romantica nel senso sentimentale del termine. La Nouvelle Athène è il bel quartiere (9° arr.) delle ville costruite all'inizio dell'Ottocento e abitate dagli artisti, musicisti e scrittori romantici (Ingres, Chopin, Delacroix, Géricault, George Sand, Pissarro). Nel cuore di questo quartiere si trova il magnifico palazzo che ospita il museo, dimora del pittore Ary Scheffer e luogo di incontro e di dibattito artistico e politico della generazione "romantica" intorno al 1830. Oggi ospita oggetti, dipinti e i souvenir della scrittrice George Sand ed è un ottima meta per una passeggiata romantica in entrambi i sensi del termine.

www.vie-romantique.paris.fr

Turner et ses peintres

La profonda originalità delle visioni del paesaggista inglese Joseph Mallord William Turner (1775-1851) è di fatto nutrita lungo il corso di tutta la sua carriera da un dialogo ed uno scambio con pittori contemporanei, Bonington e Constable in particolare, oltre che con i maestri antichi. Il rapporto di Turner con gli altri artisti non fu privo di emotività e spesso addirittura competitivo, ma proprio perciò fu sempre alquanto fecondo. Questa mostra rintraccia ed illustra il processo di costruzione della visione di Turner, la quale si rivela così tanto singolare quanto ricca di influenze. A tal fine sono state riuniti circa cento quadri più una serie di opere grafiche (incisioni, studi, schizzi) provenienti da collezioni inglesi e statunitensi oltre che dai grandi musei europei.

www.grandpalais.fr

 

india nuovo 2011

Video

American Express


BannerocchioFORUMPA 2014